Home Costruzioni Costruzioni: il 45% del fatturato viene dall’estero. E’ il momento di preoccuparsi?

Costruzioni: il 45% del fatturato viene dall’estero. E’ il momento di preoccuparsi?

by Sogim

Cresce il fatturato delle società italiane di progettazione e consulenza, sia a livello nazionale che all’estero. Nel 2018 è stata registrato un aumento dell’ 8.5% del fatturato di aziende che operano nell’ambito dell’ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica rispetto all’anno precedente.I dati provengono dal Rapporto Oice 2019 su un campione di 127 società, 57 delle quali sono attive sui mercati esteri e fotografano una tendenza positiva visto che il 45% del fatturato complessivo è stato prodotto oltreconfine. 


Nel 2018 le aree più rilevanti per il valore dei contratti sono state l’Asia (17%) e l’Unione Europea (6%) mentre per quanto riguarda i settori con il valore più alto, ci sono l‘energia (41%) e le infrastrutture per i trasporti (31%). Mercati come quello della Cina e dell’Africa sono forti  già oggi protagonisti negli scambi con l’Italia, mentre il mercato americano rappresenta una grande opportunità per il futuro. 

Il potenziale di crescita all’estero è enorme ma per continuare a migliorarsi bisogna prima di tutto stimolare la domanda interna, dato che negli ultimi 10 anni è stata registrata una flessione del 25% del fatturato domestico a causa della mancanza di investimenti. Oltre alla problematica degli investimenti, rimangono ancora irrisolte delle questioni collegate alla burocrazia e all’amministrazione, specialmente nei tempi di selezione delle gare. 

L’italia corre ai ripari

Per questo motivo, il presidente dell’ICE, Carlo Ferrero, ha dichiarato che è stato messo a punto un programma di internazionalizzazione per le piccole e medie imprese del settore che prevede l’accompagnamento a missioni settoriali estere e progetti di formazione su tutte le competenze necessarie per prendere parte a gare e bandi internazionali. 

Stai cercando un immobile? Hai bisogno di vendere o affittare?
Affidati ad esperti del settore.
Clicca qui per scriverci un e-mail : richieste@sogim.net
Oppure visita il nostro sito : http://www.sogim.net/

Related Posts

Leave a Comment