Home Logistica I nuovi trend della logistica tra e-commerce, spesa online e infrastrutture

I nuovi trend della logistica tra e-commerce, spesa online e infrastrutture

by Sogim

Il comparto logistico ha risposto bene alla nuove richieste del mercato. Gli investimenti dei player del settore hanno contribuito alla ripartenza e la riorganizzazione della supply chain e di tutta la catena logistica, facendo tesoro di tutti i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni. 

E-commerce 

Il fenomeno dell’e-commerce ha avuto un incremento esponenziale durante il lockdown, includendo tutti i tipi di merce e di utenti. Se prima gli acquisti on-line riguardavano soltanto l’abbigliamento e la tecnologia,negli ultimi mesi sono stati inclusi anche settori come l’alimentare e il farmaceutico.
La diretta conseguenza di questi trend sarà l’aumento della richiesta di magazzini, della loro superficie e la necessità di ristrutturare quelli già esistenti per rispondere rapidamente alle nuove richieste dei consumatori.

Hub logistici

Precedentemente si è parlato di magazzini di grosse dimensioni e di ampliamento di quelli già esistenti ma alcuni player hanno ricominciato ad investire negli Hub. Si tratta di piccoli magazzini logistici, ubicati alle porte delle città, che presentano il vantaggio di potersi insediare in aree già esistenti e dismesse. 

Il vantaggio, di queste soluzioni sta nella possibilità di riqualificare e rinnovare queste aree per utilizzarle come poli di logistica last mile. Trovandosi all’entrata della città, gli hub permettono di aggirare le zone a traffico limitato. 

Spesa online

La spesa online è un servizio che viene utilizzato sempre più spesso ma che ha un futuro incerto. L’alternativa a questo servizio potrebbero essere delle strutture complementari ai supermercati, che si trovano sulle arterie principali dei pendolari. Con questo nuovo tipo di spesa in stile McDrive, sarà possibile acquistare beni essenziali senza scendere dalla propria vettura, ordinandoli con poco anticipo. 
Questo tipo di esperimento era già stato fatto in passato con interlocutori di livello come Auchan, ma non hanno avuto successo. Oggi le condizioni sono profondamente diverse e ci sono alcuni investitori che si stanno muovendo in questa direzione. 

Dark kitchen

Un’altra area di investimento potrebbero essere le cosiddette dark kitchen, ristoranti senza coperti in cui vengono preparati piatti da servire a domicilio. Anche questo sistema è fortemente basato sui sistemi di ordinazione online. In questo modo diversi ristoratori possono dar vita alla loro cucina all’interno dello stesso hub, in un nuovo concetto di magazzino – ristorante. 


Stai cercando un immobile industriale, commerciale o logistico? Hai bisogno di vendere o affittare?

Affidati ad esperti del settore.
Clicca qui per scriverci un e-mail : richieste@sogim.net
Oppure visita il nostro sito : http://www.sogim.net/

Related Posts

Leave a Comment