Home News Rimbalzo del +58% del PIL nel secondo trimestre grazie agli investimenti nel settore immobiliare

Rimbalzo del +58% del PIL nel secondo trimestre grazie agli investimenti nel settore immobiliare

by Sogim

Nel 2021 il deficit/pil scende al -7,6% dal 12,9% dell’anno scorso, mentre il reddito disponibile delle famiglie sale al +6% rispetto al 2020. La dinamica dei prezzi, in crescita del +0,4% rispetto al primo trimestre dell’anno, ha frenato l’incremento del potere d’acquisto , aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e del 5,2% sul 2020.

L’ultima indagine ISTAT sul secondo trimestre 2021 vede un leggero ribasso sul Pil italiano nel secondo trimestre 2021 in confronto allo stesso periodo del 2020.

La crescita, tra Aprile e Giugno è stata del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,2% rispetto al secondo trimestre 2020, invece del 17,3% comunicato lo scorso 31 Agosto.

Nel secondo trimestre dell’anno l’Italia è stato l’unico tra i grandi paesi europei ad aver superato i livelli pre-crisi di export di merci , con incrementi diffusi alle prinicipali aree di destinazione.

Effetto traino del settore immobiliare con il Superbonus 110%

Il rimbalzo registrato negli ultimi mesi è stato trainato dagli investimenti fatti grazie al superbonus 110%. Questo tipo di investimenti è stato effettuato sia sulle abitazioni, sia in fabbricati non residenziali e in impianti e mezzi di trasporti.

Nella categoria degli investimenti fissi lordi sono compresi anche i lavori di ristrutturazione degli edifici. Il 30 Settembre gli importi ammessi a detrazione ammontavano a 7,49 miliardi e il totale degli investimenti per lavori conclusi ammessi a detrazione era di 5,11 miliardi. s

Per leggere correttamente i dati del secondo trimestre bisogna considerare che ha una giornata lavorativa in più rispetto ai primi tre mesi dell’anno 2020. La variazione acquisita per il 2021, che si otterrebbe se nel terzo e nel quarto trimestre, qualora rimanesse invariato, è del 4,7%.

Aumenta la spesa delle famiglie italiane

Il reddito disponibile delle famiglie è cresciuto dello 0,5% rispetto al trimestre precedente ed el 6% sullo stesso periodo del 2020. La dinamica dei prezzi, cresciuti del +0,4%, ha frenato l’incremento del potere d’acquisto, aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e del 5,2% sul 2020.

Il fatto che la spesa delle famiglie italiane sia cresciuta del 5% segnala, oltre all’efficacia delle politiche fiscali messe in atto per sostenere l’attività economica e i redditi, il rinnovato clima di fiducia di famiglie e imprese.

Stai cercando un immobile industriale, commerciale o logistico? Hai bisogno di vendere o affittare?
Affidati ad esperti del settore.
Clicca qui per scriverci un e-mail : richieste@sogim.net
Oppure visita il nostro sito : sogim.net

Related Posts